Descrizione

Il corso fornisce le conoscenze per formare la figura di Operatore Socio Sanitario (in acronimo OSS), dotata di preparazione teorica e pratica nel settore sanitario e sociale. Il percorso formativo conferisce una specifica formazione professionale finalizzata a soddisfare i bisogni primari della persona, favorendo il benessere e l’autonomia dell’utente (bambini, anziani, malati, ecc.).

Obiettivi

Il corso di qualifica per Operatore Socio Sanitario (OSS) è volto a formare operatori in grado di intervenire nelle situazioni caratterizzate da mancanza temporanea e/o permanente di autonomia psicofisica con un approccio che privilegia l’attenzione alla persona nella sua globalità, alle sue esigenze e alle potenzialità residue.

Destinatari

Possono accedere al percorso formativo i soggetti che abbiano compiuto la maggiore età e che abbiano assolto al diritto/dovere all’istruzione e formazione professionale ai sensi della normativa vigente, rientrando in una delle seguenti fattispecie:

  • qualifica triennale rilasciata nell’ambito dei percorsi di Formazione Professionale ai sensi del D.Lgs. 76/2005;
  • assolvimento obbligo scolastico ai sensi della Legge n. 296/2006;
  • titolo di studio conclusivo del primo ciclo – terza media o dei percorsi di istruzione tecnica e professionale per i soggettiche hanno conseguito i titoli in vigenza dei vecchi ordinamenti.

I cittadini con titolo di studio straniero dovranno dimostrare il possesso del predetto requisito attraverso la dichiarazione di valore o un documento equipollente/corrispondente che ne attesti il livello di scolarizzazione.

Per i cittadini stranieri con titolo di studio straniero, è, altresì, richiesta, una buona conoscenza della lingua italiana orale e scritta (livello minimo B1) che consenta la partecipazione attiva al percorso formativo. Tale conoscenza deve essere tramite un test di ingresso.

Programma

ORGANIZZAZIONE DELL’ATTIVITA’ DIDATTICA

Il percorso didattico, della durata di 1.000 ore, è così articolato:

  • un modulo di base per la formazione di tipo teorico, della durata di 200 ore;
  • un modulo professionalizzante di 350 ore, che comprende n. 250 ore di formazione teorica e n. 100 ore di esercitazioni pratiche;
  • n. 450 ore di tirocinio guidato, presso le strutture ed i servizi nel cui ambito la figura professionale dell’Operatore Socio Sanitario è prevista, da svolgere a conclusione del modulo base e del modulo professionalizzante.

LE MATERIE DI INSEGNAMENTO SONO ARTICOLATE NELLE SEGUENTI AREE DISCIPLINARI:

  • area socio-culturale, istituzionale e legislativa;
  • area psicologica e sociale;
  • area igienico-sanitaria;
  • area tecnico-operativa.

Esercitazioni / Esami / Test di Verifica dell'apprendimento

L’esami finale per il conseguimento dell’attestato di qualifica in Operatore Socio Sanitario si articola in:

  • una prova scritta (un questionario costruito nelle stesse modalità della prova finale di unità didattica) sulle materie del programma svolto;
  • una prova orale sulle materie del programma;
  • una prova pratica basata sulla simulazione di un processo assistenziale di competenza.

Alle prove verrà attribuito un punteggio espresso in centesimi. Il punteggio minimo complessivo riferito alle tre prove, ai fini del conseguimento dell’attestato di qualifica, saraà di 60/100, così ripartito:

  • prova scritto minimo 15 punti massimo 30;
  • prova orale minimo 20 punti massimo 30
  • prova pratica minimo 25 punti massimo 40.

La Commissione, alla fine dell’esame, formulerà un giudizio complessivo di idoneità o di mancata idoneità che sarà annotato sul verbale unitamente al punteggio riportato.

In caso di superamento dell’esame verrà rilasciato l’attestato di qualifica giuridicamente valido su tutto il territorio nazionale, così come stabilito dall’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio art.12 comma 4.

Prerequisiti / Requisiti d'accesso

Possono accedere al Percorso Formativo i soggetti che abbiano compiuto la maggiore età e che abbiano assolto al diritto/dovere all’istruzione e formazione professionale ai sensi della normativa vigente, rientrando in una delle seguenti fattispecie:

  • qualifica triennale rilasciata nell’ambito dei percorsi di Formazione Professionale ai sensi del D.Lgs. 76/2005;
  • assolvimento obbligo scolastico ai sensi della Legge n. 296/2006;
  • titolo di studio conclusivo del primo ciclo – terza media o dei percorsi di istruzione tecnica e professionale per i soggetti che hanno conseguito i titoli in vigenza dei vecchi ordinamenti.

I cittadini con titolo di studio straniero dovranno dimostrare il possesso del predetto requisito attraverso la dichiarazione di valore o un documento equipollente/corrispondente che ne attesti il livello di scolarizzazione.

Per i cittadini stranieri con titolo di studio straniero, è, altresì, richiesta, una buona conoscenza della lingua italiana orale e scritta (livello minimo B1) che consenta la partecipazione attiva al percorso formativo. Tale conoscenza deve essere verificata tramite un test di ingresso.

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di inizio del corso di formazione.

In caso di autocertificazione del possesso dei titoli, Centro Studi e Ricerche Siapa provvederà al controllo di tutte le dichiarazioni, secondo le modalità previste per legge.

Docenti

L’Associazione Centro Studi e Ricerche Siapa si avvale di uno staff pluridisciplinare, composto da professionisti provenienti dai relativi comparti di riferimento con comprovata esperienza di almeno due anni, così come indicato nell’allegato A del D.A. n. 736 del 12.08.2020 (sociologo, esperto in legislazione sanitaria, psicologo, pediatra, sociologo, assistente sociale, infermiere, pedagogista, medico geriatra, psichiatra, esperto in diritto del lavoro, biologo nutrizionista, ecc.).

Edizioni

Barcellona Pozzo di Gotto 30/10/2020 2.600,00+ iva
(Posti Disponibili)