Descrizione

Supportare la crescita personale e professionale degli insegnanti ed educatori coinvolti nella crescita del bambino con autismo significa favorire la comprensione di una disabilità complessa e variabile. Ciò̀ richiede di sostenere i continui cambiamenti che questa condizione prevede e riuscire ad agire su più̀ fronti: dal saper rispondere con competenza ai differenti bisogni educativi dell’alunno con autismo e della sua classe, con necessità di interventi più complessi ed articolati, ad uno spazio didattico atto a suscitare riflessioni e confronti utili per strutturare un lavoro pedagogico che dà spazio ai vissuti e alle necessità di tutte le soggettività coinvolte.

Il programma formativo è strutturato in modo tale da integrare la parte teorica sull’autismo e la pedagogia speciale con esercitazioni e attività̀ di laboratorio. Queste attività̀ pratiche sono ritenute strettamente fondamentali per riuscire a comprendere come attuare nel contesto didattico ed educativo della scuola le conoscenze acquisite durante il corso.

Obiettivi

  • Sollecitare i partecipanti ad una riflessione attorno ai nodi problematici della gestione della classe dell’allievo con autismo;
  • Fornire strategie e strumenti operativi per la comprensione del problema e delle possibili linee di intervento efficace in classe;
  • Offrire la possibilità̀ di sperimentare, attraverso l’organizzazione di laboratori, l’attuazione di strategie funzionali;
  • Consolidare il lavoro di rete dei docenti per favorire la condivisione delle problematiche e delle possibili risposte all’interno del gruppo classe;
  • Giungere alla definizione di buone prassi educative.

Destinatari

Insegnanti di classe, insegnanti di sostegno, assistenti educativi idi qualsiasi ordine di scuola.

Ambiti Formativi

Specifici:

  • bisogni individuali e sociali dello studente;
  • problemi della valutazione individuale e di sistema;
  • inclusione scolastica e sociale;
  • gestione della classe e problematiche relazionali.

Trasversali:

  • didattica e metodologie.

Programma

1° Incontro – Autismo: di cosa si tratta?  

• Cos’è il Disturbo dello Spettro Autistico
• Le Diade del disturbo e le peculiarità̀ vissute in classe
• Visione di video e filmati esemplificativi
• Comprendere le difficoltà e i talenti di ciascun alunno
• Simulazione sensoriale per comprendere meglio la percezione del mondo nell’autismo

2° Incontro – Quali percorsi riabilitativi ed educativi per la persona con autismo?

• Strategie educative e riabilitative per la persona con autismo
• Quale percorso educativo è possibile a scuola
Riflessioni sulla gestione comportamentale a scuola
• L’importanza della relazione scuola-servizi

3° Incontro – Gestire le relazioni in un’ottica di unitarietà di intenti

• Quali difficoltà relazionali nell’autismo?
• Lavorare in equipe e lavorare in rete
• Rapporti scuola-famiglia-enti
• L’importanza di una struttura comunicativa efficace
• Come potenziare le reti interne ed esterne alla scuola

4° Incontro – L’importanza della comunicazione visiva e della strutturazione dell’ambiente scolastico

• Quali difficoltà comunicative nell’autismo?
• Gestione dei problemi di comunicazione in classe
• Gli strumenti a disposizione delle insegnanti: la CAA (Comunicazione Aumentativa e Alternativa) e l’uso delle immagini
• L’importanza dell’organizzazione e della strutturazione dell’ambiente di classe e della scuola
• Come rendere l’ambiente scolastico un facilitatore dell’apprendimento

5° Incontro – Autismo e apprendimento: come strutturare la proposta didattica ed educativa

• Come apprendono gli alunni con autismo?
• Stile di apprendimento e stile di insegnamento: quali strategie sono utili per tutta la classe?
• Come coinvolgere i compagni e promuovere la peer education
• Strutturazione del compito e task analysis
• Uso della motivazione e della token economy
• Lavoro di gruppo sulla gestione della classe nei comportamenti problema
• Promuovere l’autonomia scolastica e sociale dell’alunno

Metodo di Valutazione

La verifica finale di apprendimento verte in test a risposta multipla.
Lo stesso sarà valutato positivo con il 75% delle risposte esatte.

In caso di mancato superamento saranno possibili ulteriori tentativi senza costi aggiuntivi.
L’attestato di frequenza sarà immediatamente scaricabile dalla piattaforma a termine del percorso dopo il buon esito dell’esame finale.

Competenze in uscita

  • Comprendere le problematiche e le risorse dell’alunno con autismo in classe;
  • Chiarire le peculiarità del disturbo dello spettro e approfondire gli approcci, i metodi e gli strumenti a disposizione degli insegnanti e degli educatori;
  • Migliorare il processo di apprendimento dell’alunno e rispondere ai suoi bisogni specifici, riuscendo a comprenderne il comportamento e la percezione della realtà;
  • Fornire strumenti di analisi, valutazione e programmazione didattica efficaci per migliorare l’apprendimento e la vita in classe del ragazzo.

Direttore Responsabile

Dott.  Giuseppe Trifilò

Docenti

Garantiamo l’apporto di risorse professionali adeguate e comprovata esperienza in relazione agli ambiti disciplinari a cui si riferisce la proposta formativa, coerentemente ai dettami della Direttiva n. 170/2016 del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

Coordinamento

Rosamaria Sirna Grilleri – Per informazioni contattare il numero 0941.701667